Giovedì, 01 Agosto 2013 00:00

Incontro in sede con Mons Joseph Gwamuhanya e Padre Paolo Maran

Vota questo articolo
(0 Voti)

15 agosto 2013

Visita  di Mons Joseph Gwamuhanya e Padre Paolo Maran

Mons Gwamuhanya ha giocato un ruolo molto importante nella nascita della Comunità Mamma della Pace. 

Allorché era Amministratore Apostolico della Diocesi di Bukavu, fu lui a redigere lo Statuto e a dare il Riconoscimento diocesano alla prima Comunità. Fu lui insieme al nostro attuale Presidente a redigere, nel febbraio 2002, il documento Adozione Progetto Comunità Mamma della Pace che ne stabiliva le linee guida: l’ubicazione del Progetto, il Progetto base, la Missione, i Microprogetti per l’autofinanziamento, il programma di massima per realizzare le infrastrutture, la realizzazione di un importante Progetto Agricolo e la delega al nostro Presidente, di unico responsabile per la raccolta fondi.

 

Tuttora Mons Gwamuhanya segue le Comunità in qualità di Vicario Episcopale.

 

Padre Paolo Maran, missionario Saveriano, con 30 anni di Congo, è stato il primo grande benefattore delle Comunità Mamma della Pace.

Convinto sostenitore delle nostre Comunità, ha aiutato allora, come ora, moltissimi giovani anche di strada che, grazie al suo continuo sostegno, sono riusciti ad ottenere una laurea od un diploma di scuola superiore che ha permesso loro uno sviluppo integrale della persona ed una vita dignitosa.

 

18 agosto 2013

 

Il 18 agosto scorso, è stata organizzata, a Pavullo, dal locale gruppo Comunità Mamma della Pace, una festa in onore di Mons Gwamuhanya e Padre Maran.

Numerose sono state le presenze sia alla Santa Messa serale, come al lauto ed apprezzato buffet che ne è seguito.

L’incontro festoso è stata un’occasione propizia per fare da parte dei due ospiti e del nostro Presidente il punto della situazione dopo oltre tre anni e mezzo di fermo forzato e delineare in linea di massima i vari progetti da realizzare nel 2014, anno di ripresa delle attività, 2015 e 2016.

Naturalmente le nostre sono previsioni puramente umane perché i tempi dipendono esclusivamente dalla Divina Provvidenza.

Letto 415448 volte Ultima modifica il Giovedì, 26 Dicembre 2013 18:28
SU